Splendida, solo questo posso dire di questa giornata. Alle nove del mattino i ragazzi avevano già caricato le loro biciclette sul portabici e controllato gli zaini siamo partiti destinazione Chiusaforte. Questa volta abbiamo convinto i nonni e la cugina di otto anni ad accompagnarci. Giunti a destinazione abbiamo noleggiato le biciclette per noi adulti e siamo partiti per raggiungere Povici di Sotto. Abbiamo pedalato lunga la Alpe Adria ridendo e scherzando, circondati dai boschi e dalle cime ancora innevate. I bambini si sono emozionati a vedere quante farfalle volavano attorno a loro ed erano entusiasti quando entravamo nei tunnel o attraversavamo i vecchi ponti della ferrovia. Dopo 7 km siamo giunti a Povici e abbiamo fatto il pic-nic giocando un po’ sul fiume per riposare. Il ritorno è stato più pesante, in leggera salita, ma in compagnia chiacchierando un po’ e sostando ad ammirare il panorama siamo arrivati tutti alla stazione di Chiusaforte per il meritato gelato. Non contenti i ragazzi hanno voluto continuare ancora per un chilometro fino alla piccola cascata. I 19kg del piccoletto si sono fatti sentire ma vedere Erran ed Axel entusiasti delle gallerie che stavamo attraversando, orgogliosi di pedalare più della nonna e felici di stare con me ha ripagato di tutto. Oltretutto, cosa non da poco, Axel non ha mai guardato il cellulare. Missione compiuta.