Categorie
Uscite di gruppo

IL CANEO, GRADO (GO),USCITA DI GRUPPO IN BICICLETTA

Un fine settimana all’insegna del divertimento in bicicletta per tutta la famiglia immersi nella natura del Caneo dove spesso l’unico rumore è il cinguettio degli uccellini. Arrivo a Grado il 23/08/2024 e partenza il 25/08/2024. Visiteremo la Riserva regionale della Valle Cavanata, l’Isola della Cona e il bellissimo centro storico di Grado all’insegna del relax assieme a chi ama la bicicletta come noi.

Il programma dettagliato del fine settimana al Caneo

Primo giorno (23/08/2024)

Raggiungerete l’hotel al Caneo e potrete immergervi subito nel silenzio del luogo. Sorto su un ex osservatorio le stanze sono semplici e confortevoli, lo sguardo si perde lungo la foce dell’Isonzo ed è un luogo ideale per staccare dallo stress della città. Tutti i prodotti della colazione e cena sono a km0. La sera ci incontreremo per conoscerci di persona e vedere il programma del giorno dopo, se arrivate presto potete optare per un giro in centro a Grado o un escursione all’isola di Barbana per visitare il santuario dopo una navigazione in laguna.

La cena è libera ma si può prenotare in struttura avvisando in anticipo, il costo è di 24€ a persona escluse bevande

Secondo giorno (24/08/2024) 32 km

Partiremo dall’hotel il Caneo per raggiungere la Riserva Naturale Regionale della Valle Cavanata, dopo una breve passeggiata per ammirare il paesaggio e gli uccelli proseguiremo alla volta di Grado.

Raggiunto il centro faremo un aperitivo tutti assieme e poi avrete tempo libero per visitare le piccole calli, pranzare e fare il bagno. Nel tardo pomeriggio rientreremo all’hotel e cena libera.

Terzo giorno (25/08/2024) 20 km

Per chi non sarà in partenza presto pedaleremo dall’hotel al Caneo fino all’Isola della Cona dove si possono ammirare i cavalli bianchi Camargue. L’itinerario si snoda lungo strade di campagna e ci sarà solo un ponte da percorrere su statale. All’isola della Cona troverete un ristorante o la zona pic-nic per chi vuole pranzare e poi rientreremo in hotel dove ci saluteremo.

Costo per il fine settimana al Caneo

Pernottamento e prima colazione

Camera doppia per 2 persone208€
Camera doppia a uso singolo176€
Camera family 3/4 persone268€

Possibilità di avere la cena con un supplemento di 24€ al giorno a persona escluse le bibite.

Tassa di soggiorno (solo adulti e maggiorenni) 1,50€ a notte

Le condizioni di pagamento e cancellazione vi verranno comunicate dalla struttura quando vi invierà il preventivo. Massimo 20 partecipanti.

Vi consigliamo di stipulare, in maniera indipendente, una polizza assicurativa sul viaggio (annullamento, cancellazione o varie ed eventuali).

Perché partecipare a questa escursione

  • Luogo ideale per staccare la spina, hotel immerso nella natura e lontano dal caos di agosto
  • Gruppo piccolo in modo tale da passare il tempo assieme
  • Creeremo un gruppo WhatsApp per conoscerci prima della partenza
  • Io e Alessandro saremo sempre presenti e vi faremo amare la nostra isola

Per informazioni e prenotazioni scrivete a fsimsig@hotelastoria.it specificando che volete far parte del gruppo di Famigliainbici, una volta confermata la vostra presenza scriveteci un messaggio

Categorie
Uscite di gruppo

PORDENONE IN BICICLETTA, USCITA DI GRUPPO

Alla scoperta di Pordenone e i suoi dintorni in sella alla bicicletta per ammirare una città ancora poco conosciuta. Un fine settimana per tutta la famiglia lungo un itinerario adatto a tutti e senza difficoltà, partenza sabato 07/09/2024 e rientro domenica 08/09/2024. Oltre a pedalare lungo i parchi della città visiteremo il Paff!, il museo internazionale del fumetto, faremo una degustazione in una cantina locale e arriveremo fino al sito UNESCO di Palù di Livenza con le sue palafitte. Soggiorneremo presso il Best Western Plus Park Hotel Pordenone, una struttura attenta alle esigenze delle famiglie e molto green.

Il programma dettagliato del fine settimana a Pordenone

Primo giorno (07/09/2024): 40 km

Alle 9.30 partiremo dal Best Western Plus Park Hotel Pordenone dopo aver ritirato direttamente in struttura le biciclette ed eventualmente seggiolini e carretti; a disposizione il garage dell’hotel per chi porterà la propria.

Raggiungeremo il borgo di Polcenigo dopo una semplice pedalata di 20 km. Faremo una sosta per ammirare il paese e poi ci avventureremo per una visita al sito Unesco Palafitticolo di Palù di Livenza, pranzeremo assieme presso una delle strutture in zona.

Dopo il pranzo ripartiremo alla volta della Cantina Le Favole dove faremo una degustazione di prodotti della zona e assaggeremo 3 vini.

Rientreremo in hotel nel tardo pomeriggio, cena libera in centro città.

Secondo giorno (08/09/2024)

Dopo una prima colazione in hotel andremo a visitare con una guida il Paff!, museo internazionale del fumetto.

Dopo un oretta riprenderemo le nostre biciclette per pedalare lungo la ciclabile dei parchi. Faremo una sosta per far giocare i bambini più piccoli e mangiare qualcosa prima della partenza. Le biciclette verranno riconsegnate in hotel.

Costo per il fine settimana a Pordenone

Prezzo per adulto134 €
Prezzo in singola154 €
Prezzo per bambini sotto i 12 anni119 €

Compreso nel prezzo

  • Pernottamento e prima colazione presso il Best Western Plus Park Hotel Pordenone
  • Consegna bici presso l’hotel
  • Pranzo del sabato
  • Visita cantina e degustazione vini con tagliere di salumi
  • Visita guidata al museo internazionale del fumetto Paff!

Prezzi noleggio biciclette per il fine settimana

  • e-Mtb 80 €
  • gravel carbonio 55 €
  • e-Mtb bimbo 80 €
  • carrellino 15 €

Le condizioni di pagamento e cancellazione vi verranno comunicate dalla struttura quando vi invierà i preventivi, il fine settimana verrà confermato con un minimo di 10 partecipanti e un massimo di 20 iscritti.

Suggeriamo di stipulare, in maniera indipendente, una polizza assicurativa sul viaggio (annullamento, cancellazione o varie ed eventuali), se non sapete a chi rivolgervi vi consigliamo heymondo oppure columbusassicurazioni

Perché partecipare a questa escursione

  • Prima di proporvi un uscita la proviamo e collaboriamo solo con chi ci fidiamo
  • I gruppi che creiamo sono piccoli in modo tale che le famiglie abbiano la possibilità di conoscersi e passare del tempo assieme
  • i bambini/ragazzi possono fare gruppo a parte e divertirsi mentre pedalano
  • Creeremo un gruppo WhatsApp dove possiamo conoscerci prima della partenza

Per informazioni e prenotazioni scrivete a marketing@parkhotelpordenone.it (fare riferimento a Valentina) oppure a info@famigliainbici.com

Categorie
noleggio biciclette

NOLEGGIO BICICLETTE A TRENTO

Cercate un noleggio biciclette a Trento? In questo articolo ve ne segnaliamo uno perfetto per organizzare al meglio la vostra uscita.

Uno dei nostri problemi più ricorrenti e dove trovare un noleggio biciclette affidabile. Cerchiamo sempre un negozio che offra mezzi su cui viene fatta la manutenzione costantemente e che abbia personale preparato per aiutarci anche nella scelta dell’itinerario più adatto alla nostra famiglia.

A Trento segnaliamo un noleggio biciclette che soddisfa tutte le nostre esigenze. PRESTABICI é posizionato vicino alla stazione dei treni e degli autobus ma ci sono anche dei parcheggi a pagamento. Dimitri é il titolare e vi accoglierà con gentilezza e professionalità, assieme al suo staff potrà suggerirvi la bicicletta migliore per affrontare al meglio l’itinerario da voi scelto e vi darà tutte le indicazioni per godervi la giornata.

Proprio davanti al negozio si trova la ciclabile dell’Adige che è adatta a tutti, potete anche valutare di arrivare a Torbole deviando a Rovereto, 44km tutti in ciclabile.

Prezzi assolutamente in linea con il mercato, leggi qui le tipologie di bicicletta ed il costo. Puoi prenotarle anche on line per essere sicuro di avere il mezzo più adatto a te e potrai noleggiare anche seggiolini e carretti.

Da non sottovalutare la preparazione del personale per quanto riguarda la manutenzione della bicicletta ma anche gli itinerari da fare in zona. Possono scaricare i tracciati sul tuo dispositivo GPS oppure trovarti una guida affidabile.

Se vuoi contattarlo clicca qui

Categorie
Itinerari

Val di Non: in Trentino tra sport e relax

La Val di Non é un luogo ideale per trascorre dei giorni in completo relax e praticare sport all’aria aperta anche per chi non scia. Situata nella parte nord-occidentale della provincia di Trento, noi abbiamo scelto di alloggiare a Coredo, una frazione del comune di Predaia, un piccolo borgo ben curato. Coredo é un ottimo punto di partenza per diverse escursioni nella zona ed è fuori dal caos inoltre la struttura dove abbiamo alloggiato offre relax ed escursioni guidate. Leggiamo insieme cosa fare in val di Non.

Mirava Hotel: un riposo da sogno in Val di Non

Il Miraval Hotel è una struttura ricettiva a 4 stelle. Lo si trova facilmente seguendo le indicazioni del navigatore e le indicazioni stradali all’interno del paese. Personale gentilissimo, camere spaziose e pulite, il punto forte del Miraval Hotel é la spa, perfetta per rilassarsi dopo le escursioni che vi proponiamo. All’interno della spa trovate il bagno turco, la sauna, la piscina e soprattutto vasche idromassaggi, di cui uno interno ed uno esterno con vista sulle montagne. Un luogo immerso nel silenzio caratterizzato da legno e roccia dove i bambini possono accedere fino alle 16:30. Potete completare la vostra giornata rilassandovi nella stanza del silenzio, magari bevendo una tisana o leggendo un libro, distesi su poltrone avvolti dal calore del caminetto. Inoltre, c’è un’area dedicata all’estetica e al beauty world.

Direttamente dall’hotel si può partire per escursioni a piedi, in bicicletta e d’inverno per delle ciaspolate, lo staff sarà disponibile nel suggerirvi gli itinerari più belli e organizza anche delle uscite di gruppo.

Castel Valer

Castel Valer si trova vicino al paese di Tassullo ed offre una vista splendida sulla valle, é un castello medioevale e deve il suo nome alla splendida cappella consacrata a San Valerio. Potete effettuare la visita guidata che dura 1 ora e 30 minuti, vi porterà alla scoperta dei cortili e delle stanze perfettamente mantenute. Famoso anche perché ha la torre più alta del Trentino con i suoi 40 metri, in autunno il castello si tinge di rosso grazie all’edera che cresce attorno alle mura. Potete trovare tutte le informazioni utili sul sito ufficiale della Val di Non.

Lago di Corredo

Direttamente dal Miraval Hotel potete camminare o pedalare sul “viale dei sogni“, sentiero che taglia il bosco, per raggiungere il lago di Coredo. Sono artificiali ed immersi nella natura, troverete zone pic-nic e un grande parco giochi; non é possibile fare il bagno ma si può praticare la pesca. Da qui potete scegliere diversi itinerari, vi segnaliamo quelli che vi portano:

  • al punto panoramico
  • al santuario di San Romedio
Scatto del lago di Coredo

Un luogo che dovete assolutamente vedere é il lago di Tovel nelle Dolomiti di Brenta, dista solo una ventina di chilometri dal centro cittadino di Predaia, ed é uno spettacolo della natura. I parcheggi si trovano a poco meno di tre chilometri dal lago, e, in estate, dovrete affrettarvi per trovare posto: se non volete fare a piedi il tragitto potete prendere le navette che partono da Cles e da Tuenno. Qui potete trovare tutte le informazioni in merito al percorso da seguire a Cles, dove potrete noleggiare le biciclette comodamente.

Santuario di San Romedio

Per raggiungere il Santuario di San Romedio in bicicletta bisogna stare attenti perché il sentiero è scosceso e sconnesso. Si entra nel bosco e si seguono le indicazioni, in tutto circa 8 km, ricordatevi che poi dovrete affrontare la risalita. Quando arriverete alla fine del sentiero il Santuario apparirà in tutta la sua bellezza su un ripido sperone di roccia alto 70 metri. Dedicato all’eremita San Romedio il santuario é costituito da più chiese e cappelle, il tutto collegato da una ripida scalinata di 131 scalini. Se decidete di visitarlo in bicicletta dotatevi di lucchetto e troverete anche una zona ristoro. Vi consigliamo di dare un’occhiata a queste preziose informazioni sul sito ufficiale della Val di Non.

Categorie
Non categorizzato

ITINERARIO IN BICICLETTA PER FAMIGLIA

COME SCEGLIERE UN ITINERARIO PER FAMIGLIE IN BICICLETTA

 

Scegliere un itinerario in bicicletta non è mai facile ma se si viaggia con bambini bisogna prestare ancora più attenzione al luogo che si desidera visitare e all’organizzazione generale. Affidarsi ad una guida o un tour operator può essere un’ottima soluzione ma ecco cosa vi consigliamo di valutare per scegliere un itinerario in bicicletta per la vostra famiglia.

Prima di tutto bisogna chiarirsi le idee su dove volete andare, la scelta è sempre vasta, iniziate ad individuare una nazione o se volete restare in Italia scegliete una regione. Pensate a cosa vi piacerebbe vedere o esperienze che volete fare; preferite città, piccoli borghi o solo pedalare circondati dalla natura magari in itinerari poco frequentati. Per aiutarvi a capire meglio il territorio che vorreste visitare o scoprire zone che non avevate preso in considerazione iniziate a navigare su Google e sui social alla ricerca di informazioni.

 

Punti importanti da tenere sempre in considerazione quando si sceglie un itinerario in bici per famiglie

Quando inizierete a cercare un itinerario adeguato alla vostra famiglia vi troverete circondati da tantissime informazioni, la scelta potrebbe risultare veramente difficile ma ci sono dei punti che dovete tenere ben presenti per decidere se il viaggio che avete in mente è adeguato oppure no alla vostra famiglia.

Ecco una personale lista di cosa valutare prima di scegliere il vostro itinerario in bicicletta

 

  1. Periodo in cui si programma la vacanza.

Tenete sempre presente la situazione climatica dell’itinerario che volete affrontare, non è piacevole pedalare sotto la pioggia ma diventa altrettanto difficile se le temperature aumentano notevolmente. Partite sempre con abbigliamento adeguato, meglio se tecnico, e cercate di evitare di pedalare nelle ore più calde; ricordatevi di portare sempre tanta acqua, crema solare e repellente per le zanzare.

 

  1. Le capacità fisiche di ogni singolo componente della famiglia.

Nostro figlio Axel, 16 anni, pedala molti più chilometri di Ethan che ha 8 anni, non possiamo pensare di programmare una tappa tenendo conto solo delle capacità fisiche dei più grandi. I bambini più piccoli si stancheranno troppo e il giorno dopo risaliranno in bicicletta con difficoltà. Programmate bene le soste per riposare e divertirvi, tenendo ben presente il chilometraggio massimo che potete fare, valutando attentamente anche i dislivelli e la presenza di strade sterrate.

 

  1. Cercate degli itinerari che vi permettano di cambiare i vostri programmi se la giornata non va come previsto.

Tutti possiamo avere una giornata negativa e pedalare meno del previsto, se poi si tratta di bambini bisogna che noi adulti ci adeguiamo alle loro esigenze per far sì che anche i più piccoli vivano al meglio il viaggio. Se il tempo peggiora, se qualcuno non si sente bene o qualsiasi altra variante dobbiamo avere in mente un piano B; regaliamoci un giorno di riposo da trascorrere tutti assieme.

 

Condividere l’itinerario in famiglia

 

Una volta scelto l’itinerario in bicicletta che volete fare vi consigliamo di condividerlo con i vostri figli, se trascorrerete una giornata fuori casa o affronterete un viaggio a tappe renderli partecipi è un passo importante da affrontare. Spiegate bene tutto ciò che farete e vedrete, usate la loro amata tecnologia per coinvolgerli; sul cellulare possono cercare distanze, altimetrie ed esperienze che vorrebbero fare, per i più piccoli mostrate foto e video dei luoghi che toccherete.

 

Se avete deciso di visitare un luogo fuori dall’Italia condividete con i vostri figli le mappe per capire bene dove si trova la vostra meta e magari cercate informazioni su tradizioni locali o cibo da assaggiare.

 

Rendeteli partecipi anche nella preparazione delle borse, fategli capire che non potranno portarsi dietro tutto l’armadio che quello che metteranno nelle sacche dovranno portarselo dietro per tutto il viaggio. In linea di massima non superate i 10-15 kg a persona e dotatevi di sacche da bici comode da attaccare ai lati, sul retro o sul manubrio. Controllate le biciclette che siano perfettamente funzionanti e se decidete di noleggiarle attenzione al modello e alla taglia, cercate di parlare con il noleggiatore prima di arrivare perché potreste trovarlo chiuso o senza biciclette.

Informatevi se nel Paese dove andate è obbligatorio l’uso del casco, noi lo raccomandiamo sempre, e se dovete indossare il giubbotto catarifrangente.

 

Se decidete di appoggiarvi ad una guida fate attenzione a comunicare bene le vostre capacità di pedalata senza esagerare sul chilometraggio mentre se decidete di appoggiarvi ad un tour operator controllate che l’itinerario che avete scelto sia segnalato come adatto alle famiglie.

 

 

 

Categorie
Itinerari

FRIULI VENEZIA GIULIA IN BICICLETTA

Avete poco tempo ma volete passare due giorni tra la natura incontaminata del Friuli Venezia Giulia in bicicletta? Ecco un’idea.

DOVE ALLOGGIARE

Prima di tutto bisogna trovare un posto per dormire che sia centrale. Noi vi proponiamo un giro tra i luoghi attorno a Tarvisio (UD) e per soggiornare vi consigliamo Chiusaforte o Valbruna.
A Chiusaforte potete prenotare alla vecchia stazione ferroviaria adibita a ristoro per i ciclisti che pedalano lungo l’Alpe Adria. Le camere sono ampie e hanno la vista sui monti, purtroppo il bagno è all’esterno della stanza ma è privato, ampio e pulito. La comodità di soggiornare in questa struttura è indubbia perché è posizionata proprio lungo la ciclabile ed inoltre potete noleggiare le biciclette in loco comprese di seggiolino per bambini. La stazione ha anche il ristorante così la sera, se siete troppo stanchi, potete cenare in giardino in tutta tranquillità.
INDIRIZZO: Via Stazione 15, 33010 Chiusaforte (UD)
TELEFONO:0433-52344

http://www.stazionedichiusaforte.it

A Valbruna potete decidere di soggiornare sia in albergo che appartamento, la scelta è vasta e il paese splendido. Circondato dalle montagne potete raggiungere la ciclabile pedalando per circa 3km in strada poco trafficata.

ITINERARIO 1

Se partite da Chiusaforte avete due opzioni:

1) Pedalate verso sud e raggiungete Resiutta, sono in tutto 10km in discesa, fermatevi a prendere il pollo allo spiedo AL BUON ARRIVO, sono speciali. Difronte alla trattoria parte una strada che entra nel paese, prendetela e raggiungete il piccolo borgo di Povici, tutto su ciclabile. Qui non potete non fare un tuffo tra le acque gelide del fiume, tutto in sicurezza visto che l’acqua cristallina è bassa e non ha corrente.

2) Pedalate verso nord e raggiungere Pontebba, sono 13km in salita che necessitano di pause se avete ragazzi non abituati a pedalare. Noi li abbiamo fatti con calma ammirando il panorama, il paese non è bellissimo ma la ciclabile corre sui ponti in ferro della vecchia linea ferroviaria e sono molto belli. Se siete allenati potete continuare lungo l’Alpe Adria e attraverserete dei paesini di montagna più tipici.

ITINERARIO 2

Se partite da Valbruna potete pedalare anche qui nelle due direzioni:

1) Pedalate verso sud fino alla vecchia stazione di Ugovizza, sono 5km, qui troverete il ristoro per i ciclisti con un parco giochi per i bambini e lo spaccio dei prodotti tipici locali. Proseguite per altri 3km e arriverete a Malborghetto dove potete fare un giro a piedi nel bosco per visitare animalborghetto, un luogo incantato con le forme degli animali intagliate nel legno a grandezza naturale

http://www.visitvalcanale,it

2) Pedalate verso nord per raggiungere Tarvisio, 10 km in andata, e prendete la cabinovia per raggiungere la cima del monte Lussari dove sorge un santuario meta di pellegrinaggio. Attorno alla chiesetta è sorto un piccolo borgo con bar e ristoranti da dove ammirare un panorama unico delle Alpi Giulie. Se non siete troppo stanchi potete affrontare la camminata che vi porta alla malga sottostante dove potete mangiare i piatti tipici della zona circondati dal bosco. Tenete presente che la risalita è impegnativa e poi dovete ritornare in bicicletta, prendetevi sempre tutto il tempo necessario.

Tutte le informazioni su http://www.turismofvg.it

 

Due giorni immersi nella natura nel silenzio dei boschi dove i vostri figli potranno divertirsi in bicicletta e non solo.

Categorie
Itinerari

IN BICICLETTA TRA NATURA E PANORAMI INCANTATI, LA RISERVA NATURALE DELLA VALLE CAVANATA

Il territorio di Grado comprende una splendida Riserva naturale regionale ricca di fauna.
La Valle Cavanata si trova nella zona rurale tra campi e laguna, in bicicletta la si raggiunge direttamente da Grado pedalando su pista ciclabile per 12 km o si può iniziare il giro partendo dal centro visite della riserva, dove potete noleggiare gratuitamente le biciclette e i binocoli.

LA RISERVA NATURALE REGIONALE DELLA VALLE CAVANATA
La Riserva naturale una volta era utilizzata come valle da pesca. Oggi è il paradiso di uccelli che trovano qui le condizioni perfette per nidificare o trascorrere l’inverno grazie alla compresenza di diversi ambienti fra mare e terraferma: laguna, spiaggia, bosco, prato, valle da pesca e stagno. Un’ area di 330 ettari quasi totalmente disabitato dall’uomo in cui gli animali sono gli attori principali e luogo ideale per i birdwatching di tutto il mondo con le sue 260 specie di uccelli.

IL CENTRO VISITE
Presso il centro visite della Riserva potete noleggiare gratuitamente i binocoli per inoltrarvi nel breve percorso a piedi con posizionati gli osservatori da cui ammirare gli uccelli. All’interno della struttura principale è presente un piccolo museo con la ricostruzione di un tipico casone.
Finita la visita, sempre presso il centro visite, potrete noleggiare gratuitamente le biciclette ma attenzione perché non hanno i seggiolini per i più piccoli. Da li partono diversi percorsi più o meno lunghi ma noi vi consigliamo un itinerario di 7km, solo andata, per raggiungere la zona del Caneo e il Villaggio del Pescatore.

ITINERARIO

Partite dal centro visite e svoltate subito a destra, affiancherete la laguna pedalando su strade a bassissimo scorrimento. Vedrete uccelli, cigni ma anche galline e tacchini nelle case coloniali che incontrerete. Pedalate fino a raggiungere l’argine e una volta saliti sopra, utilizzando la rampa, continuate sulla sinistra. Prima di ricominciare la vostra gita ammirate il panorama che si apre sul Golfo di Trieste fino alle coste slovene e croate.

Dopo pochi chilometri arriverete al Caneo formato da numerosi isolotti, velme e aree semisommerse. Proseguite fino al Villaggio del Pescatore, piccolo agglomerato di pescatori e osservate le reti da pesca sapientemente raccolte vicino alle piccole imbarcazioni. Noi lasciamo sempre le biciclette alla fine del Villaggio e affrontiamo un piccolo tragitto a piedi all’interno del canneto dove da una torretta possiamo ammirare i diversi habitat.
Per il tragitto di ritorno vi consigliamo una strada alternativa che piacerà ai più piccoli. Svoltate la quarta strada a destra e spunterete vicino ad una casa che in giardino lascia pascolare gli asinelli.
Se invece volete un’alternativa golosa tornando dal Caneo girate a destra alla sesta strada e lungo la via del ritorno fermatevi presso l’azienda agricola La Bonifica dove potrete comperare direttamente i loro prodotti o in estate mangiare un buonissimo gelato artigianale.

BUION DIVERTIMENTO

Questo sito utilizza i cookie (tecnici e analitici) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Per saperne di più Cookie policy