Categorie
Uscite di gruppo

GRADO (GO), USCITA DI GRUPPO IN BICICLETTA

Vi proponiamo un uscita di gruppo in bicicletta a Grado (Go), in Friuli Venezia Giulia; arrivo il 18/10/2024 e partenza il 20/10/2024. Tantissimi chilometri di piste ciclabili, zone a traffico limitato, parchi giochi lungo tutto l’arenile e un centro storico attraversato da piccole calli vi faranno trascorrere delle giornate perfette in famiglia. Alloggeremo al Grand Hotel Astoria ubicato vicino al centro storico, in zona pedonale ma con parcheggio custodito a pagamento, una splendida terrazza al settimo piano da dove si può ammirare la laguna, un centro benessere e piscina al coperto.

Grado è chiamata anche la Madre di Venezia, gli abitanti della vicina Aquileia scapparono da Attila nel 452 d.c. spostandosi a Grado e successivamente sulle isole lagunari da cui sorse Venezia. A ricordarci la grande storia di Grado c’è la Basilica di Santa Eufemia del VI secolo e il Battistero paleocristiano, visitabili gratuitamente e dove si celebrano tutti i riti religiosi, e le piccole calli che la circondano.

Ci sono chilometri di spiaggia affiancati da una ciclabile dove potrete trovare parchi giochi e bar per un aperitivo al tramonto.

Il programma dettagliato del fine settimana a Grado

Primo giorno (18/10/2024)

Questo è il giorno in cui i partecipanti arriveranno autonomamente a Grado. Prima di cena ci incontreremo in hotel per conoscerci di persona e io e Alessandro vi illustreremo il programma per il giorno dopo.

Avremo l’occasione di fare un aperitivo con vista sulla Basilica e poi vi lasceremo liberi per la cena, avrete una vasta scelta tra ristoranti e pizzerie.

Secondo giorno (19/10/2024): 36 km

Partiremo tutti assieme dal Grand hotel Astoria, pedaleremo sempre su ciclabile fino a raggiungere la Riserva naturale regionale della Valle Cavanata per una breve sosta. Chi lo vorrà potrà fare una passeggiata fino all’osservatorio per ammirare il paesaggio lagunare e i suoi uccelli.

Ripartiremo alla volta del Caneo dove pranzeremo; l’itinerario si snoda tra strade a bassissimo scorrimento e ciclabile con vista sul Golfo di Trieste. Il pranzo sarà a base di prodotti a Km0 e costerà 24€ a persona escluse bevande.

Ripartiremo alla volta dell’hotel con una sosta in spiaggia a Grado Pineta, troverete un parco giochi per i più piccoli e un panorama splendido sul Golfo. Cena libera.

Terzo giorno (20/10/2024): 22 km

Per chi non sarà in partenza pedaleremo dall’hotel alla volta della Basilica di Aquileia lungo la ciclovia Alpe Adria, 5 km sulla ciclabile che taglia la laguna. Faremo una sosta per ammirare la Basilica dall’esterno e rientreremo, se qualcuno ha del tempo a disposizione consigliamo di visitare anche l’interno.

Costo per il fine settimana a Grado

Quota di partecipazione con pernottamento e prima colazione

camera doppia per 2 persone196€
camera doppia uso singolo164€
camera tripla 2 adulti+1/2 bambini sotto i 4 anni236€
camera tripla 2 adulti+1 bambino dai 4 anni 276€
camera quadrupla 2 adulti+2 bambini/ragazzi dai 4 anni316€

La quota non comprende

  • tassa di soggiorno (solo adulti e maggiorenni): euro 1,50 a persona a notte
  • eventuale garage auto: euro 20,00 a notte a posto auto
  • aperitivo del venerdì sera: euro 5 a persona
  • pranzo presso il CANEO di Fossaloneuro 24,00 a persona, bevande escluse

Le condizioni di pagamento e cancellazione vi verranno comunicate dalla struttura quando vi invierà il preventivo. Vi consigliamo di stipulare, in maniera indipendente, una polizza assicurativa sul viaggio (annullamento, cancellazione o varie ed eventuali).

Il Grand hotel Astoria mette a disposizione gratuitamente delle city-bike per adulti e bambini e seggiolini da prenotare prima. In caso si desideri una e-bike basta scriverci e ci metteremo in contatto con il noleggiatore.

Perchè partecipare a questa escursione

  • Prima di proporvi un uscita la proviamo e collaboriamo solo con chi ci fidiamo
  • I gruppi che creiamo sono piccoli in modo tale che le persone possano socializzare
  • Grado offre tantissime esperienze per le famiglie e ottobre è un mese perfetto perchè fuori dal periodo turistico e i colori del mare sono meravigliosi

Per informazioni e prenotazioni scrivete a fsimsig@hotelastoria.itspecificando che volete far parte del gruppo di Famigliainbici, una volta confermata la vostra presenza scriveteci un messaggio a info@famigliainbici.com


Categorie
Uscite di gruppo

IL CANEO, GRADO (GO),USCITA DI GRUPPO IN BICICLETTA

Un fine settimana all’insegna del divertimento in bicicletta per tutta la famiglia immersi nella natura del Caneo dove spesso l’unico rumore è il cinguettio degli uccellini. Arrivo a Grado il 23/08/2024 e partenza il 25/08/2024. Visiteremo la Riserva regionale della Valle Cavanata, l’Isola della Cona e il bellissimo centro storico di Grado all’insegna del relax assieme a chi ama la bicicletta come noi.

Il programma dettagliato del fine settimana al Caneo

Primo giorno (23/08/2024)

Raggiungerete l’hotel al Caneo e potrete immergervi subito nel silenzio del luogo. Sorto su un ex osservatorio le stanze sono semplici e confortevoli, lo sguardo si perde lungo la foce dell’Isonzo ed è un luogo ideale per staccare dallo stress della città. Tutti i prodotti della colazione e cena sono a km0. La sera ci incontreremo per conoscerci di persona e vedere il programma del giorno dopo, se arrivate presto potete optare per un giro in centro a Grado o un escursione all’isola di Barbana per visitare il santuario dopo una navigazione in laguna.

La cena è libera ma si può prenotare in struttura avvisando in anticipo, il costo è di 24€ a persona escluse bevande

Secondo giorno (24/08/2024) 32 km

Partiremo dall’hotel il Caneo per raggiungere la Riserva Naturale Regionale della Valle Cavanata, dopo una breve passeggiata per ammirare il paesaggio e gli uccelli proseguiremo alla volta di Grado.

Raggiunto il centro faremo un aperitivo tutti assieme e poi avrete tempo libero per visitare le piccole calli, pranzare e fare il bagno. Nel tardo pomeriggio rientreremo all’hotel e cena libera.

Terzo giorno (25/08/2024) 20 km

Per chi non sarà in partenza presto pedaleremo dall’hotel al Caneo fino all’Isola della Cona dove si possono ammirare i cavalli bianchi Camargue. L’itinerario si snoda lungo strade di campagna e ci sarà solo un ponte da percorrere su statale. All’isola della Cona troverete un ristorante o la zona pic-nic per chi vuole pranzare e poi rientreremo in hotel dove ci saluteremo.

Costo per il fine settimana al Caneo

Pernottamento e prima colazione

Camera doppia per 2 persone208€
Camera doppia a uso singolo176€
Camera family 3/4 persone268€

Possibilità di avere la cena con un supplemento di 24€ al giorno a persona escluse le bibite.

Tassa di soggiorno (solo adulti e maggiorenni) 1,50€ a notte

Le condizioni di pagamento e cancellazione vi verranno comunicate dalla struttura quando vi invierà il preventivo. Massimo 20 partecipanti.

Vi consigliamo di stipulare, in maniera indipendente, una polizza assicurativa sul viaggio (annullamento, cancellazione o varie ed eventuali).

Perché partecipare a questa escursione

  • Luogo ideale per staccare la spina, hotel immerso nella natura e lontano dal caos di agosto
  • Gruppo piccolo in modo tale da passare il tempo assieme
  • Creeremo un gruppo WhatsApp per conoscerci prima della partenza
  • Io e Alessandro saremo sempre presenti e vi faremo amare la nostra isola

Per informazioni e prenotazioni scrivete a info@caneo.it specificando che volete far parte del gruppo di Famigliainbici, una volta confermata la vostra presenza scriveteci un messaggio a info@famigliainbici.com

Categorie
Uscite di gruppo

PORDENONE IN BICICLETTA, USCITA DI GRUPPO

Alla scoperta di Pordenone e i suoi dintorni in sella alla bicicletta per ammirare una città ancora poco conosciuta. Un fine settimana per tutta la famiglia lungo un itinerario adatto a tutti e senza difficoltà, partenza sabato 07/09/2024 e rientro domenica 08/09/2024. Oltre a pedalare lungo i parchi della città visiteremo il Paff!, il museo internazionale del fumetto, faremo una degustazione in una cantina locale e arriveremo fino al sito UNESCO di Palù di Livenza con le sue palafitte. Soggiorneremo presso il Best Western Plus Park Hotel Pordenone, una struttura attenta alle esigenze delle famiglie e molto green.

Il programma dettagliato del fine settimana a Pordenone

Primo giorno (07/09/2024): 40 km

Alle 9.30 partiremo dal Best Western Plus Park Hotel Pordenone dopo aver ritirato direttamente in struttura le biciclette ed eventualmente seggiolini e carretti; a disposizione il garage dell’hotel per chi porterà la propria.

Raggiungeremo il borgo di Polcenigo dopo una semplice pedalata di 20 km. Faremo una sosta per ammirare il paese e poi ci avventureremo per una visita al sito Unesco Palafitticolo di Palù di Livenza, pranzeremo assieme presso una delle strutture in zona dove potremmo anche fare un esperienza a galoppo di un cavallo o portandolo a passeggio per il bosco circostante.

Rientreremo in hotel nel tardo pomeriggio, cena libera in centro città.

Secondo giorno (08/09/2024)

Dopo una prima colazione in hotel andremo a visitare con una guida il Paff!, museo internazionale del fumetto.

Dopo un oretta riprenderemo le nostre biciclette per pedalare lungo la ciclabile dei parchi. Faremo una sosta per far giocare i bambini più piccoli e mangiare qualcosa prima della partenza. Le biciclette verranno riconsegnate in hotel.

Costo per il fine settimana a Pordenone

Prezzo per adulto134 €
con sconto 15% 113,90€
Prezzo in singola154 €
con sconto 15% 130,90€
Prezzo per bambini sotto i 12 anni119 €
con sconto 15% 101,15 €

Compreso nel prezzo

  • Pernottamento e prima colazione presso il Best Western Plus Park Hotel Pordenone
  • Consegna bici presso l’hotel
  • Pranzo del sabato
  • Visita cantina e degustazione vini con tagliere di salumi
  • Visita guidata al museo internazionale del fumetto Paff!

Prezzi noleggio biciclette per il fine settimana

  • e-Mtb 80 €
  • gravel carbonio 55 €
  • e-Mtb bimbo 80 €
  • carrellino 15 €

Le condizioni di pagamento e cancellazione vi verranno comunicate dalla struttura quando vi invierà i preventivi, il fine settimana verrà confermato con un minimo di 10 partecipanti e un massimo di 20 iscritti.

Suggeriamo di stipulare, in maniera indipendente, una polizza assicurativa sul viaggio (annullamento, cancellazione o varie ed eventuali), se non sapete a chi rivolgervi vi consigliamo heymondo oppure columbusassicurazioni

Perché partecipare a questa escursione

  • Prima di proporvi un uscita la proviamo e collaboriamo solo con chi ci fidiamo
  • I gruppi che creiamo sono piccoli in modo tale che le famiglie abbiano la possibilità di conoscersi e passare del tempo assieme
  • i bambini/ragazzi possono fare gruppo a parte e divertirsi mentre pedalano
  • Creeremo un gruppo WhatsApp dove possiamo conoscerci prima della partenza

Il percorso si snoda per lo più su strada ed è un uscita che consigliamo ai bambini che hanno già una buona capacità di pedalata.

Per informazioni e prenotazioni scrivete a marketing@parkhotelpordenone.it (fare riferimento a Valentina) oppure a info@famigliainbici.com

Categorie
Uscite di gruppo

TREVISO-JESOLO E LE ISOLE VENETE

Pedaleremo lungo la Greenway del Sile da Treviso a Jesolo per poi scoprire le isole Venete. Un fine settimana all’insegna del divertimento per tutta la famiglia, partenza sabato 20/04/2024 e rientro a Treviso domenica 21/04/2024. Oltre a pedalare immersi nella natura del parco del Sile visiteremo il cimitero dei Burci, una distesa di imbarcazioni abbandonate che oggi ospitano tantissime specie di animali e piante. Attraverseremo piccoli borghi per poi lambire la laguna di Venezia. Il secondo giorno visiteremo San Francesco del Deserto, Torcello e Burano. Un itinerario perfetto per essere anche il vostro primo viaggio in bicicletta, disegnato in collaborazione con Treviso.bike.

Il programma dettagliato del fine settimana tra le Isole Venete

Primo giorno (20/04/2024): 63 km

Alle ore 9.00 vi accoglieremo con caffè e torta e messa in sella presso la sede di Treviso.bike a Treviso dove troverete un ampio parcheggio.

Partenza alle 9:30 verso Jesolo. Dopo circa 40 km ci fermeremo per una sosta al Chiosco “Camporéa”, tempo a disposizione per chi vuole pranzare e i più piccoli avranno spazio per giocare. Ripartiremo alla volta del Junior Family Hotel di Cavallino dove ceneremo tutti assieme.

Secondo giorno (21/04/2024)

Pedaleremo dall’Hotel a “Ricevitoria” Cavallino Treporti dove lasceremo le biciclette e ci imbarcheremo per San Francesco del Deserto per una visita guidata di 1h.

A metà mattinata arriveremo a Torcello dove visiteremo l’abbazia e ci fermeremo per il pranzo. Pomeriggio visita a Burano con rientro a Treporti per le 16:00 dove prenderemo la navetta che ci riporterà a Treviso.bike

Costo per il fine settimana lungo la Greenway e le isole Venete

Prezzo per adulto€ 290
Prezzo per bambini sotto i 12 anni€ 250

Compreso nel prezzo

  • Colazione di benvenuto presso Treviso.bike
  • Consegna bagagli presso l’Hotel di Cavallino
  • Cena in hotel con menù carne o pesce
  • Pernottamento e prima colazione presso Junior Family Hotel
  • Tassa di soggiorno
  • Parcheggio custodito delle bici
  • Gita in barca dalle 10:00 alle 16:00 comprensiva di visita guidata a San Francesco del Deserto
  • Pranzo di pesce a Torcello (un primo, frittura, acqua, vino, dolce e caffè)
  • Bus di rientro Jesolo Treviso
  • Trasporto delle biciclette (a nolo e di proprietà)
  • Trasporto bagagli
  • Assicurazione di viaggio

Prezzi noleggio per il fine settimana

  • eBike 70 €
  • Bici 40 €
  • eBike bimbo 60 €
  • bici bambino 30 €
  • Carellino 30 €

Perché partecipare a questa escursione

  • Prima di proporvi un uscita la proviamo e collaboriamo solo con chi ci fidiamo
  • I gruppi che creiamo sono piccoli in modo tale che le famiglie abbiano la possibilità di conoscersi e passare del tempo assieme
  • I bambini/ragazzi possono fare gruppo a parte e divertirsi mentre pedalano
  • Creeremo un gruppo WhatsApp dove possiamo conoscerci prima della partenza

Consigliamo questo viaggio a famiglie con adolescenti o bambini che abbiano già delle buone capacità di pedalata, suggeriamo l’utilizzo della eBike.

Prenotazioni fino ad esaurimento posti. Per qualsiasi informazione o per prenotare scrivete una mail a rent@treviso.bike oppure a info@famigliainbici.com

Categorie
Itinerari

LA VAL SERIANA, ITINERARIO IN BICICLETTA

Dobbiamo essere sinceri della Val Seriana non conoscevamo nulla e dobbiamo ringraziare il Gal della zona che ci ha invitato a provare un itinerario in bicicletta inclusivo, adatto a tutti e con qualsiasi bicicletta perché pensato senza barriere per accogliere tutti. La Val Seriana si trova in Lombardia e il nostro punto di partenza è stato proprio il capoluogo, Clusone in provincia di Bergamo, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Clusone: cosa non perdersi

Siamo arrivati in questo piccolo paese a 650m sul mare prima del previsto e abbiamo approfittato per fare un giro a piedi per il centro storico che è veramente ben tenuto. Da non perdere assolutamente l’orologio planetario sulla torre civica, progettato da Pietro Fanzago nel 1583, rimane secondo noi il simbolo del paese, un po’ complesso da capire ma ci sono le spiegazioni. Sull’orologio si trovano i segni zodiacali, le ore, i giorni, i mesi, le fasi lunari ed un unica lancetta che gira al contrario. Vicinissima all’oratorio anche la Basilica di Santa Maria Assunta sorta alla fine del 600, purtroppo non siamo riusciti a visitare l’interno ma merita sicuramente almeno una visita esterna. Per raggiungere l’orologio siamo passati davanti all’ufficio informazioni turistiche dove si possono trovare cartine e depliant su cosa fare in zona a piedi e in bicicletta. Clicca qui per visitare il sito ufficiale del consorzio turistico di Clusone.

Giro in bicicletta per la Val Seriana

Iniziamo il nostro itinerario in biciletta vicino all’oratorio del paese dove si trova un parcheggio molto comodo per montare le biciclette, ci accompagna Franco titolare di e-bike tour, una guida bravissima del posto che ci fornisce anche le biciclette. La prima sosta la facciamo alla periferia di Clusone dove è stato costruito un piccolo parco giochi inclusivo, questo significa che alcuni giochi non hanno barriere architettoniche ed anche i bambini in sedia rotelle ne possono usufruire. Sul momento Ethan non ha capito il senso delle rampe sullo scivolo ma poi provando ha capito la facilità di risalita. L’amministrazione inoltre ha predisposto dei tavoli per pic-nic più lunghi lateralmente in modo tale che passeggini e sedie a rotelle possano essere avvicinate senza problemi e agevolare le famiglie.

Una volta lasciato il parco giochi ci siamo inoltrati nel bosco seguendo un tratto di sterrato che con calma siamo riusciti a fare tutti. Il silenzio e i primi colori autunnali ci hanno tenuto compagnia fino a quando ci siamo fermati ad ammirare il piccolissimo borgo di Villa d’Ogna, case completamente ristrutturate e vie strettissime per raggiungere un’azienda agricola della zona che ci ha fatto assaggiare i suoi prodotti a Km 0, Erran ha apprezzato molto mentre Ethan era più concentrato sui gatti e le galline. Abbiamo ripreso il giro seguendo il corso del fiume per rientrare nuovamente nel bosco e raggiungere Clusone.

Alcuni tratti di questo itinerario in bicicletta sono su sterrato ma la maggior parte sono asfaltati, ci sono un paio di salite e se non siete abituati a pedalare vi consigliamo di usare un e-bike.

Categorie
Itinerari

FERRARA IN BICICLETTA

Avete a disposizione poco tempo e volete passarlo in una città a dimensione famiglia?
Ferrara è il posto giusto. Anche quest’anno ha ottenuto, assieme a Grado, il massimo riconoscimento per i comuni ciclabili, 5 bike smile e visitarla in bicicletta è semplice e divertente.

Abbiamo trascorso un fine settimana tra cultura, natura e rilassamento. Ferrara è una città dalle dimensioni giuste per visitarla in sella alla bicicletta e offre delle ciclabili esterne ben tenute e con vari chilometraggi in base alle vostre capacità.
Noi abbiamo scelto di soggiornare in un bed and breakfast in centro storico, la Delizia Estense. Ottimo per qualità/prezzo ha più punti a suo favore da non sottovalutare:
1) La stanza è dotata di una piccola cucina e quindi siete anche autonomi se i bambini sono troppo stanchi per uscire.
2) La struttura mette a disposizione dei suoi ospiti le biciclette, alcune sono dotate anche del seggiolino, perfette per girare la città.
3) La sera se siete stanchi potete muovervi a piedi perché è posto in centro storico.

http://www.deliziaestense.com

Dal punto di vista ciclabile Ferrara offre molti itinerari esterni, noi abbiamo optato per la ciclabile del Burana perché si può partire tranquillamente dalla Delizia Estense.

CICLABILE DEL BURANA

La ciclabile corre lungo il canale Burana, abbiamo percorso 14km fino ai palazzi della Diamantina ed è tutta in ombra e quindi perfetta anche nelle giornate più calde. Si attraversano campi sterminati con casali ristrutturati, dotata di fontanella, è tutta asfaltata e senza salite. La ciclabile è larga tanto da poterla percorrere tranquillamente anche con carrellino a seguito e potete decidere se fermarvi a fare un pic-nic sopra gli argini del canale o usufruire dei tavoli posti lungo il percorso.
Se siete allenati potete superare la Diamantina e raggiungere Bondeno e poi il fiume Po. Come sempre ricordatevi che bisogna tornare indietro.

Una volta rientrati dalla ciclabile abbiamo approfittato per fare il giro delle antiche mura.

LE MURA DI FERRARA

Il giro delle mura in realtà sono due perché si possono percorrere sia in alto, sul terrapieno, oppure in basso da cui si ha una visione diversa proprio delle mura, ogni giro è lungo 9km.
Le mura sono una cinta di fortificazione che circondava completamente la città, ora alcuni tratti non sono presenti e bisogna pedalare in strada ampia e sicura. Consigliamo di evitare il giro al tramonto perché ci sono molte persone che corrono o portano a spasso il cane.

COSA NON PERDERE A FERRARA

Oltre a dei bellissimi percorsi in bicicletta Ferrara a degli scorci e dei musei bellissimi per i bambini, alcuni di questi li abbiamo trovato per caso proprio girando in bici senza meta, altri purtroppo sono ancora chiusi causa Covid-19. Ecco la nostra personale lista:

1) CASTELLO ESTENSE, situato proprio in centro è spettacolare sia fuori che dentro, le quattro torri vi accoglieranno circondate da un ampio fossato. All’interno del giardino troverete anche l’ufficio informazioni dove potrete prendere le cartine delle ciclabili. All’interno le stanze sono ampie e dalle finestre si possono vedere degli scorci della città molto suggestivi, anche Ethan non si è annoiato e si è divertito molto a studiare il super modello del castello e della città ai tempi degli Estensi.

2) MUSEO DELLA CATTEDRALE, situato sempre in centro è piccolo ma merita sicuramente una visita per ammirare da vicino i meravigliosi arazzi.

3) VIA VOLTE, la trovate all’interno dello splendido ghetto e merita assolutamente una visita serale, le luci che la illuminano danno una visione completamente diversa della via.

4) MANGIAFEXPO, festa che si rinnova ogni anno da luglio ai primi di agosto è un’ottima alternativa per la cena. I ristoranti aprono i loro stand nella piazza Ariostea e mentre voi mangiate piatti tipici i bambini possono giocare nell’ampio prato. Noi abbiamo cenato presso Balebuste ed era veramente buono.

http://www.mangiafexpo.com

5) AZIENDA AGRICOLA BIOPASTORERIA, trovata per caso mentre cercavamo il cimitero ebraico merita una sosta per mangiare l’ottima frutta prodotta da loro, ci si rilassa seduti sotto gli alberi e consigliamo assolutamente l’anguria.

6) LA CERTOSA, vicino al cimitero ebraico merita una camminata per ammirare i colonnati e le strutture al suo interno.

Abbiamo optato per usare la bicicletta per muoverci da un museo all’altro perché così i nostri ragazzi riescono a fare più chilometri senza brontolare, soprattutto Ethan che è in quell’età difficile che senza passeggino ogni dieci minuti vuole salire in braccio. Due giorni possono bastare per avere un’idea generale della città ma c’è tanto da vedere e fare.
Una meta super consigliata per famiglie che amano la bicicletta.

Categorie
Itinerari

FRIULI VENEZIA GIULIA IN BICICLETTA

Avete poco tempo ma volete passare due giorni tra la natura incontaminata del Friuli Venezia Giulia in bicicletta? Ecco un’idea.

DOVE ALLOGGIARE

Prima di tutto bisogna trovare un posto per dormire che sia centrale. Noi vi proponiamo un giro tra i luoghi attorno a Tarvisio (UD) e per soggiornare vi consigliamo Chiusaforte o Valbruna.
A Chiusaforte potete prenotare alla vecchia stazione ferroviaria adibita a ristoro per i ciclisti che pedalano lungo l’Alpe Adria. Le camere sono ampie e hanno la vista sui monti, purtroppo il bagno è all’esterno della stanza ma è privato, ampio e pulito. La comodità di soggiornare in questa struttura è indubbia perché è posizionata proprio lungo la ciclabile ed inoltre potete noleggiare le biciclette in loco comprese di seggiolino per bambini. La stazione ha anche il ristorante così la sera, se siete troppo stanchi, potete cenare in giardino in tutta tranquillità.
INDIRIZZO: Via Stazione 15, 33010 Chiusaforte (UD)
TELEFONO:0433-52344

http://www.stazionedichiusaforte.it

A Valbruna potete decidere di soggiornare sia in albergo che appartamento, la scelta è vasta e il paese splendido. Circondato dalle montagne potete raggiungere la ciclabile pedalando per circa 3km in strada poco trafficata.

ITINERARIO 1

Se partite da Chiusaforte avete due opzioni:

1) Pedalate verso sud e raggiungete Resiutta, sono in tutto 10km in discesa, fermatevi a prendere il pollo allo spiedo AL BUON ARRIVO, sono speciali. Difronte alla trattoria parte una strada che entra nel paese, prendetela e raggiungete il piccolo borgo di Povici, tutto su ciclabile. Qui non potete non fare un tuffo tra le acque gelide del fiume, tutto in sicurezza visto che l’acqua cristallina è bassa e non ha corrente.

2) Pedalate verso nord e raggiungere Pontebba, sono 13km in salita che necessitano di pause se avete ragazzi non abituati a pedalare. Noi li abbiamo fatti con calma ammirando il panorama, il paese non è bellissimo ma la ciclabile corre sui ponti in ferro della vecchia linea ferroviaria e sono molto belli. Se siete allenati potete continuare lungo l’Alpe Adria e attraverserete dei paesini di montagna più tipici.

ITINERARIO 2

Se partite da Valbruna potete pedalare anche qui nelle due direzioni:

1) Pedalate verso sud fino alla vecchia stazione di Ugovizza, sono 5km, qui troverete il ristoro per i ciclisti con un parco giochi per i bambini e lo spaccio dei prodotti tipici locali. Proseguite per altri 3km e arriverete a Malborghetto dove potete fare un giro a piedi nel bosco per visitare animalborghetto, un luogo incantato con le forme degli animali intagliate nel legno a grandezza naturale

http://www.visitvalcanale,it

2) Pedalate verso nord per raggiungere Tarvisio, 10 km in andata, e prendete la cabinovia per raggiungere la cima del monte Lussari dove sorge un santuario meta di pellegrinaggio. Attorno alla chiesetta è sorto un piccolo borgo con bar e ristoranti da dove ammirare un panorama unico delle Alpi Giulie. Se non siete troppo stanchi potete affrontare la camminata che vi porta alla malga sottostante dove potete mangiare i piatti tipici della zona circondati dal bosco. Tenete presente che la risalita è impegnativa e poi dovete ritornare in bicicletta, prendetevi sempre tutto il tempo necessario.

Tutte le informazioni su http://www.turismofvg.it

 

Due giorni immersi nella natura nel silenzio dei boschi dove i vostri figli potranno divertirsi in bicicletta e non solo.

Categorie
Non categorizzato

COME FARE PER PARTECIPARE ALL’EROICA

Quest’anno Alessandro parteciperà alla sua ottava EROICA. Per chi non la conosce, è la più importante manifestazione di ciclismo vintage di tutto il mondo, l’anno scorso vi hanno partecipato appassionati che arrivavano da 60 nazioni. Si svolge la prima domenica di ottobre a Gaiole in Chianti (SI) ed è a numero chiuso, 8000 iscritti al massimo. Può essere traumatico trovarsi circondati da tanta gente ma vogliamo darvi alcuni consigli per voi e le vostre famiglie, in modo che diventi un momento indimenticabile come lo sta diventando per noi.

ISCRIZIONE
Le iscrizioni alla gara si aprono il 27 gennaio, ci si connette al sito ufficiale www.eroica.cc si cerca l’evento e ci si registra su MY EROICA. Li troverete le informazioni tra cui la richiesta del certificato medico agonistico o non a seconda del percorso scelto. Il regolamento va letto attentamente anche se lungo. Il 27 gennaio le iscrizione sono aperte dalle ore 9, il termine massimo è dei 5000 iscritti, attenzione che il numero viene raggiunto velocemente. Se non riuscite a rientrare in questa prima trance non preoccupatevi, sul sito trovate le altre date disponibili.

DOVE SOGGIORNARE
Non pensate di muovervi troppo presto perché Gaiole e i dintorni non hanno tantissime strutture a disposizione e le persone presenti quel fine settimana sono veramente tante. Negli ultimi anni abbiamo optato per una soluzione economica e confortevole, il campeggio. Ne troverete alcuni nella zona aperti proprio per l’evento dove potrete affittare il bungalow da condividere con la famiglia o con qualche ciclista come voi.

I PERCORSI E LE BICICLETTE
I percorsi che si possono fare sono 5, da 46km a 209km. Partono ed arrivano tutti a Gaiole, le partenze sono scaglionate in base alla distanza, i primi partono alle 5 del mattino, gli ultimi alle 8. Lungo i tragitti troverete ristori per riposare, mangiare e bere. Non sottovalutate la difficoltà delle strade bianche e delle biciclette che userete. Queste devono avere il telaio in acciaio, cavi dei freni esterni, levette del cambio sul telaio, pedali con le gabbiette e normalmente sono antecedente all’87. Pedalare in salita e affrontare le discese con queste biciclette non è semplice.

ABBIGLIAMENTO
Da regolamento è vietatissima la lycra (non esisteva), promossi tutti gli outfit stravaganti in lana, dai completi ciclistici dell’epoca ai tweed. Unico capo moderno super consigliato è il casco. Alla mattina fa più freddo e raccomandiamo il foglio di giornale sotto la maglia, possibilmente della Gazzetta, e manicotti.

ACCORGIMENTI PER PASSARE UNA GIORNATA TRANQUILLA IN FAMIGLIA
Il pacco gara ritiratelo il giorno prima, mentre voi farete la fila interminabile il resto della famiglia può attendervi al parco giochi proprio in centro. Il mercatino è bello da visitare e piacerà anche ai più piccoli, inoltre avrete l’occasione di vedere gente proveniente da tutto il mondo con outfit particolari e biciclette vecchissime. Sicuramente incontrerete a tu per tu grandi campioni di oggi e di ieri con cui scambiare quattro chiacchiere. Attrezzatevi con panini per il pranzo perché sarà quasi impossibile trovare un tavolo nei locali in centro e se avete questa fortuna l’attesa può essere interminabile. I chioschi offrono un’ottima alternativa ma ci vuole pazienza comunque. Alla sera a Gaiole c’è una grande festa con musica dal vivo. Per tutta la durata della manifestazione trovare parcheggio è molto difficile, alcune strutture offrono la navetta altrimenti dotatevi di passeggini leggeri per i più piccoli.
BUON DIVERTIMENTO

Categorie
Itinerari

PEDALANDO TRA IL SANTUARIO DI BARBANA E LA BASILICA DI AQUILEIA

Oggi vogliamo consigliarvi una gita che vi impegnerà tutta una giornata con esperienze diverse tra loro. Arrivate a Grado anche senza le biciclette, potrete noleggiarle in loco, e a piedi raggiungete l’imbarco per Barbana che troverete vicino alla rotonda principale, riva Sebastiano Scaramuzza.

L’ISOLA DI BARBANA
Barbana è una piccola isola della laguna di Grado, sede di un antico santuario abitato da frati. I traghetti per raggiungerla in estate partono ogni ora con una pausa tra le 11:30 e le 14. Il santuario fu eretto nel 582, quando al termine di una violenta mareggiata, venne ritrovata ai piedi di un olmo un’immagine della Madonna. Il patriarca di Grado, come ringraziamento alla Madonna per aver salvato la città, fece erigere la chiesa. La prima domenica di luglio si svolge un pellegrinaggio con barche ornate a festa con fiori e bandiere, sulla “Battella” iniziale viene trasportata la statua della Madonna degli Angeli custodita nella basilica di Grado. Sull’ isola troverete un ristorante dove poter pranzare o se volete approfittate per un pic-nic vista laguna godendovi il fresco sotto gli alberi.
Una volta rientrati a Grado potete noleggiare le biciclette, compresi i seggiolini per i più piccoli, davanti all’imbarco da “Mauro bike”.
Da qui iniziate a pedalare verso Aquileia su pista ciclabile, fate molta ATTENZIONE sul ponte, unico punto dove non è ancora presente la ciclabile. Pedalate per 12 km ammirando un panorama unico nel suo genere. Attraverserete la laguna e se prestate attenzione potete vedere il Fischione, la Garzetta, l’Oca lombardella e tanti altri. Una volta attraversata la laguna il panorama cambia notevolmente, sarete circondati dai campi di Aquileia arrivando fino sotto la basilica.

LA BASILICA DI AQUILEIA
Rimarrete affascinati dalla basilica patriarcale di Santa Maria Assunta, i resti più antichi risalgono al IV secolo. Sorge a lato della via Sacra, affacciando su piazza del Capitolo, assieme al battistero e all’imponente campanile. Al suo interno potrete ammirare il più antico e grande mosaico cristiano in Occidente.
Prima di rientrare a Grado per la stessa strada potete decidere se lasciare le biciclette vicino la basilica e passeggiare tra le rovine romane che vi circondano o fare ancora pochi metri e fermarvi al Cocambo, la fabbrica del cioccolato, un bar dove potete fare scorta di energia.
Questo giro è fattibile anche partendo da Aquileia. Parcheggiate in centro, vicino all’ufficio informazioni, dove potete noleggiare le biciclette RideMe con un costo di 10 euro giornaliero, non ci sono i seggiolini e sono tutte mountain-bike.
BUON DIVERTIMENTO

Categorie
Diario

IN BICICLETTA TRA LE COLLINE DEL COLLIO CON I BAMBINI

 

Volete passare una giornata immersi nella natura senza guardare l’orologio in continuazione? Vi proponiamo di iniziare la vostra gita partendo da Mossa, parcheggiate presso il Santuario del Preval dove potrete montare comodamente le biciclette. Trovate un articolo dettagliato sui percorsi da fare partendo da qui, sono tutti su ciclabile e adattati a qualsiasi bicicletta.

IL COLLIO GORIZIANO
Il Collio goriziano è un’area collinare della Venezia Giulia che si divide tra Italia e Slovenia. Nei percorsi descritti precedentemente avrete notato come è facile perdersi tra i mille sentieri. Potete pedalare sulle ciclabili del Preval, seguire la strada del vino che vi farà conoscere cantine nascoste dove poter assaggiare vini speciali tra i quali la ribolla gialla, pinot grigio, sauvignon, picolit e il friulano…Per i rossi vi consigliamo di assaggiare il refosco e lo schioppettino. A Capriva si trova il Castello di Spessa Golf &Wine Resort, presente sul territorio fin dall’epoca romana, dal ‘500 il maniero fu dimora della nobiltà friulana; l’ultima restaurazione è avvenuta a fine ‘800 ed oggi si può alloggiare in eleganti camere.

Finita la vostra pedalata potete approfittare per andare a mangiare oltre confine. Prendete la strada che porta a Vipolze, salendo le splendide colline si raggiunge San Martino, piccolo borgo in Slovenia. Circondato dalle mura di cinta con cinque torrioni si vede tutta la regione di Brda. Parcheggiate nella piazza esternamente al borgo e incamminatevi tra le strette viuzze ricche di ristoranti e locali tipici. Per le famiglie consigliamo di fermarsi per il pranzo al TURN, lo trovate proprio al di là della porta d’entrata. Abbiamo mangiato una grigliata buonissima con più verdure di contorno e dei dolci spettacolari. Personale gentile che parla italiano e prezzi adeguati per le famiglie. Se invece volete un ristorante ad un livello leggermente superiore per servizio e qualità vi consigliamo di proseguire fino a Medena, sono 10 minuti in automobile, e fermarvi all’agriturismo BELICA.
BUON DIVERTIMENTO

Questo sito utilizza i cookie (tecnici e analitici) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Per saperne di più Cookie policy